skip to Main Content

Arci Caccia al fianco dei cacciatori spagnoli

Anche in spagna i cacciatori non possono stare tranquilli, infatti, gruppi di animalisti ambientalisti, appoggiati da alcuni partiti politici sono riusciti a imporre modifiche alla legge sulla caccia proibendo la caccia al lupo al nord del Duero e la posta notturna al cinghiale. I cacciatori, sono scesi in piazza e hanno ottenuto il loro riconoscimento attivo e positivo per l’ambiente rurale. Tomas Garcia, presidente dell’associazione dei cacciatori di Castilla y León li ha guidati nella lotta e per ora sembrano aver vinto la prima manche. La nostra Associazione ed il Presidente Nazionale Sorrentino esprimono solidarietà ai cacciatori spagnoli, appoggiandoli totalmente nella loro lotta.

Back To Top