vai al contenuto principale

Marche: Non rompiamo il sonno di Federcaccia 

In merito al comunicato odierno di Federcaccia, che chiarisce definitivamente la posizione della stessa Associazione nei confronti della Regione Marche e dell’ARCI Caccia, ci preme ribadire che non serve polemica con una FIDC sterile e impotente. Federcaccia nelle Marche ha distrutto la Cabina di Regia. Federcaccia guida gli AA.TT.CC. marchigiani (e oltre) per renderli faunisticamente morti (non occorre dilungarsi sui risultati a tutti noti). FIDC guida la caccia in Italia per renderla venatoriamente morta (non occorre dilungarsi sui risultati a tutti noti). I cacciatori diminuiscono e abbandonano, i giovani non comprendono questa caccia alla “federcacciamaniera”. Totale incapacità di gestire la fauna patrimonio di tutti e tanto coraggio di parlare ancora. Danni su danni. FIDC si vuole sostituire alla ricerca scientifica con la lettura dei fondi di caffè, subordinando gli interessi della salvaguardia dell’ambiente e della biodiversità al tornaconto per la svendita di assicurazioni. Propri interessi per propri stipendi. Sfuggire dalle sue responsabilità per celarsi dietro ai risultati dei Tribunali. Intanto la colpa di tutto è dell’ARCI Caccia e del Mondo intero. Continuate nel vostro sonno. Ci auguriamo non vi sveglierete quando per la caccia sarà troppo tardi.

 

 

 

 

 

F.to Gabriele Sperandio
Presidente ARCI Caccia Marche

Torna su