skip to Main Content

FIDASC: CACCIA & COUNTRY A QUOTA 8

Quando, nell’ormai lontano 2011, la Fiera di Forlì decise di cimentarsi nell’impresa sempre più difficile di mettere in mostra la caccia e le armi sportive, erano in molti quelli che predissero una sorta di numero unico. Solo un velleitario esperimento “provinciale” destinato a durare poco.

Niente di più sbagliato, evidentemente, perché sotto una pioggerellina più o meno insistente, Caccia & Country ha staccato quest’anno il cartellino dell’ottava edizione e lo ha fatto in maniera forse non eclatante ma di sicuro dignitosa e piacevole; sia per i visitatori che per gli espositori fra i quali spiccavano, come di consueto, i mostri sacri dell’industria delle armi e munizioni sportive italiane.

E siccome la kermesse forlivese rappresenta un’eccezione strepitosa per quanto riguarda l’approccio al mondo del tiro con le armi sportive, non poteva certo mancare chi, come la Fidasc, ha contribuito a creare quella straordinaria novità rappresentata dal tiro a palla proprio all’interno del padiglione fieristico.

Il piccolo spazio espositivo federale – peraltro dotato di una mini-postazione elettronica di tiro dedicata ai ragazzi – era però solo l’anticamera del vero e proprio stand della Fidasc rappresentato da un poligono di tiro a palla (specialità molto mediterranea ma anche assai praticata) organizzato e gestito in maniera impeccabile e all’insegna non solo della massima e assoluta sicurezza, ma anche degli standard relativi all’inquinamento acustico. Ad occuparsi di tutto questo c’era il solito manipolo di tecnici e ufficiali di gara della Federazione: Franco Benelli; Antonio Montanari; Maurizio Fontana e Stefano Fontanesi, coordinati da Ivo Facchini, delegato provinciale di Ravenna.

In rappresentanza del presidente Felice Buglione, impegnato in una serie di incontri istituzionali organizzati da tempo, c’erano il Consigliere Federale Christian Maffei e il Delegato regionale dell’Emilia Romagna Demos Morellini.

Per rendere possibile questa incredibile esperienza ci voleva però anche l’indispensabile supporto logistico e tecnico fornito da alcuni degli sponsor federali più direttamente interessati alla disciplina del tiro e alla specialità del Tiro a palla: il top sponsor Browning Winchester, la Benelli, Baschieri & Pellagri, RC Cartridges e Diamant che hanno messo a disposizione le armi e le cartucce per i numerosissimi appassionati – tutti regolarmente muniti di licenza di caccia o di tiro sportivo – che hanno frequentato il poligono indoor del tiro a palla.

 

Roma 26 novembre 2018

 

L’UFFICIO STAMPA

Back To Top