skip to Main Content
Menù

Animalisti? No grazie. Kenia: Non c’è pace per gli asini

Dopo l’avorio e il corno di rinoceronte, la medicina tradizionale cinese si è messa a caccia di asini, o meglio della loro pelle, da cui si estrae una gelatina usata come rimedio. Non riuscendo a coprire la domanda con la propria produzione interna, i commercianti cinesi si sono rivolti alle grandi mandrie allevate dai pastori masai del Kenia.

http://www.lastampa.it/2018/01/07/societa/lazampa/animali/la-razzia-degli-asini-africani-scuoiati-per-lelisir-dei-cinesi-UwEUd8FqgwyhSHTcFs0fSL/pagina.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top

Il nostro sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la vostra esperienza. Proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi