skip to Main Content

Umbria: In scena una due giorni di Caccia Pratica

Dopo diversi  anni d’assenza tornano in Umbria gl’inglesi nella nota della Caccia pratica su selvaggina naturale, un organizzazione giovane ma molto attiva sul terreno quella dell’Arci Caccia Umbra guidata per l’occasione dal veterano Paolo Zandrini coadiuvato da Zucchetti Manuele e Rossi Raul che hanno reso possibile lo svolgimento della manifestazione in modo impeccabile sotto l’occhio dell’esperto e disponibilissimo delegato Enci Ugo Verdini .

Circa 40 soggetti che ogni giorno suddivisi  in due batterie hanno sfidato i scaltri fagiani delle Z.R.C.  di Poggio al Papa e Z.R.C. Missiano gentilmente concesse dall’ ATC Perugia 1, terreni formati da estese stoppie intramezzate da erbe mediche, fossi e incolti terreni che permettono solo ai migliori soggetti di mettersi in evidenza viste le grosse difficoltà dovute anche alle alte temperature.

Sotto il profilo tecnico la prova è stata di alta rilevanza vista la presenza di due ottimi furgoni di professionisti Team del Zagnis&Mainardi e Pezzotta Beppe ma anche di gentleman di rilievo Margutti, Cazzaniga,  Fabbrocile, Crittelli e di un buon numero di giovani appassionati  tra i quali Rodda, Quadrati e Ghironi che hanno presentato e qualificato i propri soggetti.

Nei due giorni sono 17 i soggetti qualificati e 6 le certificazioni rilasciate dagli esperti giudici Corradetti e Arcangeli, grazie sia all’ottimo lotto di cani ma anche della notevole presenza di selvaggina che ha dato la possibilità a moltissimi soggetti di incontrare.

In evidenza oltre le certificazioni dei volti noti, Ciak del Zagnis cond. Margutti setter di indiscutibili doti stilistiche che in ogni terreno dimostra le sue doti di predatore di selvaggina, Kelly della Cervara cond. Mainardi pointer di spiccata intraprendenza dotata di ottime qualità di razza, Begala del Duda cond. Pezzotta pointer dai grandi mezzi e classe, Thor setter di Fabbricile capace di passare dalle quaglie ai fagiani selvatici con grossa semplicità, ci sono quelle delle giovani leve, Leea od Glubocice cond. Pezzotta giovane setterina che in un terreno difficilissimo dimostra di sapersi ben difendere su nidiate di fagiani e B-Rea del Duda cond. Margutti pointerina di ottime qualità che alle prime prove dimostra cosa vuol dire saper cacciare; un meritato plauso va a due setter gordon Ermes cond. Crittelli e Lacisium Teo cond. Pezzotta che si qualificano con l’eccellente e dimostrano la giusta direzione che stanno percorrendo gl’appassionati di questa stupenda razza.

Chiudendo così il resoconto di due giorni di alta cinofilia nella stupenda e verde Umbria ringraziando tutti quelli che hanno reso possibile questo ritorno, diamo appuntamento al prossimo anno sicuri di riuscire a confermare quanto è stato già fatto.

 

Arci Caccia Umbria

Classifiche:

Giorno 23

1° Batteria: 1 ECC CAC Leea  od Gluorice di Pezzotta,  2 Ecc Ris CAC Thor di Fabbrocile, 3 Ecc Anita del Cazzaniga di Cazzaniga

2° Batteria: 1 ECC CAC Kelli della Cevara di Mainardi, 2 ECC RIS CAC Rea del Duda di Margutti, 3° Ecc Jaga della Cervara di Mainardi

 

Giorno 24

 

1° Batteria: 1 ECC CAC Giak del Zagnis di Margutti, 2 ECC Ermes di Critelli, 3 ECC Red Bull di Quadrati

2° Batteria: 1 ECC CAC Bengala del Duda di Pezzotta

 

 

Back To Top