skip to Main Content

Toscana: ANLC risponde ai portatori di illazioni 

In questi giorni si sono fatte illazioni su presunte “unioni” tra Libera Caccia e Arci Caccia, credo che sia mio dovere, come dirigente Nazionale di Libera Caccia smentire certe voci e fare chiarezza. Avere degli intenti comuni tra associazioni venatorie non mi sembra una cosa scandalosa, come non lo è cercare di avere un dialogo con il mondo agricolo per non arrivare ad uno scontro muro contro muro.  Avere un confronto sulle idee e promuoverle congiuntamente, mantenendo ognuno il proprio nome, la propria indipendenza e la propria autonomia, non cercando di prevalere l’una sull’altra con lo scopo di portarsi via tesserati, credo che sia un approccio corretto su come si debba confrontarsi. Per questo motivo pubblico qui sotto il documento integrale, così potrete dirci cosa per voi è condivisibile e cosa non lo è. Siamo disponibili ad accogliere suggerimenti e adesioni per far sì che il mondo venatorio e quello agricolo- rurale trovino nuovamente un accordo concreto e funzionale.

Antonio Goretti

Protocollo d’intesa

Back To Top