skip to Main Content

Marche: mobilità consentita anche fuori comune per la caccia al cinghiale

La Regione Marche, incassato il parere favorevole della Prefettura di Ancona, ha disposto la possibilità di spostamento da un comune all’altro per la caccia al cinghiale, come apprendiamo dall’articolo allegato:

https://www.cronachemaceratesi.it/2020/11/19/riparte-la-caccia-al-cinghiale-parere-positivo-del-prefetto/1468886/

 

Questo il commento di Gabriele Sperandio, Presidente Regionale di Arci Caccia Marche: Ringraziamo l’Assessore Carloni per la puntuale attenzione dimostrata. Bene la ripresa della caccia al cinghiale in tutte le sue forme, ma ci auguriamo che presto sia possibile la mobilità tra comuni, almeno nell’Atc o Afv di iscrizione o dove si trova l’appostamento fisso, anche per chi pratica la caccia alla selvaggina stanziale minore e migratoria.

Back To Top