skip to Main Content

La Stampa: I cacciatori sfilano in 4 mila e incontrano Chiamparino

La protesta è stata organizzata contro la nuova legge che vieta la caccia a 15 specie e nelle domeniche di settembre, giudicata troppo restrittiva

In quasi quattromila, in un tripudio di bandiere e trombette, hanno percorso via Po riempiendola da piazza Vittorio a piazza Castello scandendo :«Di-gni-ta’ di-gni-ta’». I cacciatori di una decina di associazioni venatorie di tutta Italia, accompagnati da parlamentari e consiglieri regionali soprattutto del centrodestra più l’europarlamentare Briano del Pd, eletto in Liguria considerata una delle regioni più vicine alle esigenze delle doppiette, hanno terminato la manifestazione (organizzata per protestare contro la nuova legge regionale che vieterà la caccia a 15 specie e nelle domeniche di settembre) davanti al Palazzo della Regione dove, dopo qualche titubanza, una numerosa delegazione è stata accolta dal presidente Chiamparino e dall’assessore Giorgio Ferrero che ha voluto e quasi ottenuto la nuova legge sulla caccia che sarà’ approvata lunedì dal Consiglio Regionale. In piazza Castello, confinati dalla polizia oltre le statue del Castore e Polluce, manifestavano una ventina di animalisti che hanno accolto i cacciatori al grido di «assassini, assassini». 

Back To Top