skip to Main Content

Firenze: finalmente vede la luce il nuovo regolamento delle GGVV della Città Metropolitana

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiuso

Questo quanto diffuso ieri dal Sindaco di Certaldo Giacomo Cucini, consigliere delegato alla Polizia Provinciale della Città Metropolitana di Firenze:

Stamattina in Consiglio Metropolitano ho presentato il regolamento delle guardie volontarie venatorie e guardie ittiche.
Regolamento, approvato all’unanimità che pone fine a divergenze che negli ultimi anni si erano create fra ente pubblico e mondo del volontariato.
Un atto costruito con concertazione e ascolto e che permette di non ingessare, ma anzi favorire la possibilità di avere controlli sul territorio di ungulati per prevenirne e evitare danni all’agricoltura e avvicinamenti ai centri urbani.
Settimane di ascolto hanno portato a un documento condiviso e ben strutturato che agevola tutto ciò.

A questo si aggiunge la presa di posizione del Presidente Provinciale Arci Caccia di Firenze Paolo Malquori: Il regolamento precedente non aveva avuto nessuna fase di consultazione con i portatori di interesse. Per questo aveva tali e tante criticità che siamo dovuti a ricorrere al TAR, per correggere le gravi storture presenti, fra tutte quella che poneva un limite di età, 70 anni, per il rilascio del decreto di GGVV. Un fatto grave, che rischiava di creare enormi problemi alla caccia, vista la forzata esclusione di buona parte del personale di vigilanza, ma anche al resto del 3° settore, ponendo limiti di età a chi si prodiga nel volontariato. In questa battaglia, che abbiamo intrapreso da soli, con il supporto dell’Avvocato Milvia Falatti, che non possiamo fare a meno di ringraziare. Adendo alle vie legali e bloccando il rinnovo dei decreti alle nostre GGVV, siamo stati costretti a penalizzare i nostri volontari, unici a trovarsi in questa situazione, rispetto ai colleghi delle altre associazioni. Adesso, grazie alla nostra costanza e serietà, arriviamo a una soluzione che accoglie le nostre richieste, a beneficio di tutto il mondo venatorio. Di questo ringraziamo il Sindaco di Certaldo Giacomo Cucini e tutto il Consiglio della Città Metropolitana, che ci hanno ascoltato, licenziando infine un ottimo testo. Adesso chiediamo un celere riavvio delle attività delle GGVV, che erano state escluse dal vecchio regolamento. Il loro apporto è  fondamentale per presidiare il territorio e intraprendere attività di controllo della fauna selvatica. Anche in questo frangente, sarebbe stata utile l’unità del mondo venatorio. Se tutte le Associazioni avessero agito come noi, opponendosi con fermezza ad un regolamento inutilmente vessatorio e avessero bloccato anche le loro GGVV, saremmo arrivati molto prima alla soluzione, che oggi possiamo festeggiare.

Back To Top

Questo sito o gli strumenti di terzi utilizzati al suo interno si avvalgono di cookie.
Cliccando su Accetto acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie policy